Tutti gli articoli di Redazione

Omessa sorveglianza

Pubblicata dall’Ispettorato del Lavoro la circolare n.3 del 12 ottobre 2017 che riporta Indicazioni operative sulle sanzioni da applicare in caso di omessa sorveglianza sanitaria dei lavoratori. Circolare riguardante il personale ispettivo, che riassume gli articoli del Testo unico per la sicurezza sul lavoro ai quali riferirsi per la sanzione.

Ottobre in sicurezza

“Vale” dicevano gli antichi Romani, “stai bene”. È un bell’augurio ed è ciò che ciascuno spera per sé e per gli altri ma non sempre ci si ricorda che ci si può aiutare a star bene e meglio in senso psicofisico attraverso l’informazione, la formazione e l’esercizio alla buona prassi. Continua la lettura di Ottobre in sicurezza

Direttiva 2014/87/Euratom

Euratom. Pubblicato in Gazzetta Ufficiale n.219 del 19 settembre 2017 il Decreto Legislativo 15 settembre 2017 n.137 Attuazione della direttiva 2014/87/Euratom che modifica la direttiva 2009/71/Euratom che istituisce un quadro comunitario per la sicurezza nucleare degli impianti nucleari. Decreto approvato in via definitiva dal Consiglio dei Ministri l’8 settembre 2017 e in via preliminare il 9 giugno 2017.

Decreto attrezzature di lavoro

 

È stato pubblicato dal Ministero del Lavoro con decreto direttoriale del 20 settembre 2017 il quattordicesimo elenco dei soggetti abilitati all’effettuazione delle verifiche periodiche delle attrezzature da lavoro.

rischio ipertensione

Rischio ipertensione rilevato in dodici città italiane nei centri commerciali di Aosta, Biella, Campobasso, Firenze, Caserta, Conegliano, Fermo, Frosinone, Matera, Palermo, Pavia e Piacenza.

1825  cittadini monitorati dai medici Snami (Sindacato Nazionale Autonomo dei Medici) con la regia della “4S” (società scientifica del sindacato) con l’organizzazione di Contatto Archimedica e con il supporto non condizionante di Menarini,  dei quali 449 hanno valori pressori al di sopra della soglia di sicurezza. La patologia silenziosa, talvolta curata e in tanti altri casi invece celata da apparente benessere, è stata al centro dell’indagine condotta il 16 settembre dalla società scientifica 4S rilevando che l’ipertensione non conosce età colpendo sia un 17enne che un 99enne (la persona più anziana controllata). La 4S nelle persone del dottor Gianfranco Breccia e del dottor Angelo Testa, presidente Snami, assieme alla dottoressa Cosma Antonia Tullo di Contatto Archimedica, porteranno al vaglio del comitato scientifico e delle autorità sanitarie regionali i dati che evidenziano oggi un 25 per cento di ipertesi su un campione casuale volontario.

La ricerca e l’analisi che seguirà la giornata dell’ipertensione di Medico Amico saranno altresì pubblicate in un libro bianco che verrà consegnato al Ministro della Salute.

LAVORO SICURO E RISPETTOSO DELLA SALUTE

 

L’inizio di settembre è segnato dalle morti di Lucca. L’incidente nel centro storico durante l’allestimento delle luminarie per la festa. Si è rotto il braccio meccanico ed i due lavoratori sono precipitati da oltre dieci metri di altezza. L’idea era quella di una festa e invece… due morti in pieno centro di Lucca in un venerdì pomeriggio che riporta alle cronache le statistiche degli incidenti mortali sul lavoro. Si parla di circa seicento morti sul lavoro dall’inizio dell’anno a luglio mentre sembrerebbero in calo, rispetto al 2016, le denunce di malattia professionale. Continua la lettura di LAVORO SICURO E RISPETTOSO DELLA SALUTE

12 ore di prevenzione per scovare l’Ipertensione.

16 settembre MEDICO AMICO DAY

Dodici città scelte in dodici regioni d’Italia dalla  ricerca  di 4 S – Società Scientifica  SNAMI per la Salute (Istituzione di Ricerca del Sindacato Nazionale Autonomo dei Medici SNAMI) per misurare, a campione  casuale e volontario fra i cittadini, la pressione arteriosa e scoprire il “killer silenzioso” che pian piano avanza facendo ammalare anche chi apparentemente sembrerebbe sanissimo. Questo è quanto accadrà il prossimo 16 settembre nelle città di Aosta, Biella, Campobasso, Caserta, Fermo, Firenze, Frosinone, Matera, Palermo, Pavia, Piacenza, Treviso.

“Ci sono patologie ampiamente prevedibili e organizzabili che potrebbero evitare di gravare  sulle strutture di emergenza” dichiara il dr. Angelo Testa – Presidente nazionale SNAMI tra i promotori del sabato di prevenzione presso alcuni centri commerciali, luoghi di aggregazione naturale, che hanno aderito all’iniziativa del Medico AMICO.

“Promuoviamo la salute prevenendo e diffondendo un modello di cure territoriali nel rapporto forte MEDICO-CITTADINO che può fare molto per la prevenzione delle malattie come, IPERTENSIONE ARTERIOSA, DIABETE MELLITO , MALATTIE CARDIOVASCOLARI,  ASMA E  BPCO, DOLORE CRONICO e OSTEOPOROSI.

“ Ma l’ipertensione – continua il dr. Testa – è il fattore di rischio morte o invalidità grave più importante e ha superato altri fattori di rischio, come il fumo di tabacco e l’inquinamento atmosferico. Non di rado però viene sottovalutata dai pazienti”.

I risultati della pressione arteriosa saranno rigorosamente anonimi e con l’unico scopo di invitare il paziente a recarsi dal suo medico di famiglia per gli eventuali accertamenti e approfondimenti. Si tratta di “smascherare” una patologia, l’ipertensione, che affligge circa un terzo della nazione, aggiornando una rilevazione statistica con 12 città italiane.

In Italia, l’ipertensione è un problema che riguarda in media il 33% degli uomini e il 31% delle donne e questo numero è destinato a crescere a causa dell’invecchiamento della popolazione.  “ La cronicità è l’area di analisi della nostra Società Scientifica SNAMI per la Salute – 4 S.” E’ quanto sottolinea il dr. Gianfranco Breccia – segretario Organizzativo nazionale  SNAMI  e Amministratore delegato 4 S ribadendo che:

“ Ottenere dati e sviluppare progettualità, soprattutto sulle patologie croniche, per una educazione sanitaria per tutta la famiglia, è la nostra linea di sviluppo.”

I dati complessivi saranno  raccolti  dalla Contatto-Archimedica di Torino, leader nel campo formativo per la sanità, grazie al sostegno della Menarini e alla organizzazione strutturata dalla Dr.ssa Cosma Antonia Tullo: ”Non è il primo anno che ci muoviamo con questo stile. Abbiamo già agito con iniziative per la  prevenzione dell’asma e dell’acido urico. Il Presidente Testa ed i dirigenti medici territoriali  4 S e SNAMI sono particolarmente attenti a questi programmi. Noi li accompagnamo con nostro personale formato e accogliente, affinchè la rilevazione pressoria sia proprio tranquilla e senza stress alcuno.

Si tratta di un comodo passaggio nella nostra area preallestita  di  Medico Amico e di due chiacchiere e due rilevazioni pressorie. Tra l’altro la cosa avviene evitando l‘influenza emotiva di un ambiente clinico al quale magari una persona potrebbe essere sensibile. Così invece uno va a fare due passi, una spesa e già che c’è …un controllo. Non si sa mai !”

Disponibile la nuova versione del servizio online di denuncia/comunicazione di infortunio

 
E’ disponibile la nuova versione del servizio online che consente di inserire nella denuncia/comunicazione di infortunio anche le nuove tipologie di lavoratore e qualifiche assicurative:
  • Detenuto/internato o straniero richiedente asilo legge n.208/2015
  • Allievo iscritto ai corsi ordinamentali di Istruzione e FP ex art. 32, comma 8, d.lgs. 150/2015.

Le specifiche di tutti gli aggiornamenti sono elencate nel consueto file della “Cronologia delle versioni” che, unitamente al manuale utente ed alla nuova documentazione, è disponibile nella pagina dedicata alla denuncia di infortunio raggiungibile seguendo il percorso Home > Atti e Documenti > Moduli e modelli > Prestazioni > Denuncia infortunio.

Riferimenti normativi
L’art. 1 della legge n. 208 del 28 dicembre 2015 (legge di stabilità 2016), commi da 312 a 316, ha esteso la copertura assicurativa Inail – già prevista per i volontari impegnati in progetti di utilità sociale dal decreto legge n. 90 del 24 giugno 2014, convertito, con modificazioni dalla legge n. 114 dell’11 agosto 2014 – alle due seguenti nuove categorie di soggetti:

  • detenuti e internati impegnati in attività volontarie e gratuite
  • stranieri richiedenti asilo in possesso del relativo permesso di soggiorno.

Inoltre con l’art. 32, comma 8, del d.lgs. n. 150/2015 è stata prevista l’assicurazione per gli allievi iscritti ai corsi ordinamentali di istruzione e formazione professionale curati dalle istituzioni formative e dagli istituti scolastici paritari, accreditati dalle Regioni per l’erogazione dei percorsi di istruzione e formazione professionale.

DPI IN FERIE

È tempo di mettere in pratica tutti i buoni propositi maturati nell’inverno e sperimentare quanto si è appreso nei vari corsi di formazione ed aggiornamento in matenapo inailria di prevenzione, salute e sicurezza sul lavoro. Certo, il tempo della vacanza è ben altro dal lavoro ma le regole per la tutela, la sicurezza e la salute volgono a migliorare la qualità della vita e potremmo servircene anche nei momenti non lavorativi. Continua la lettura di DPI IN FERIE

VACCINI DA CAMPIONE

BEBE Stando alle statistiche, un assistente sanitario su dieci non è vaccinato contro la parotite e la rosolia ed il 40% del personale sanitario, medici ed infermieri, non ha fatto il richiamo e non è immunizzato. Essendo però costoro costantemente a contatto con i pazienti, esiste per loro il rischio di ammalarsi oppure di essere essi stessi a trasmettere le malattie a colleghi e pazienti. Continua la lettura di VACCINI DA CAMPIONE