Tutti gli articoli di Redazione

A ciascuno il suo

 

Zainetto per andare in montagna, zainetto per andare a scuola e quello per la palestra e quello per l’ufficio, documenti, libri, il pranzo, tablet… ma quanto peso possono portare le nostre spalle?

Con la ripresa delle attività, dopo la pausa estiva, è bene ricordare le disposizioni buone e salutari, valutare i rischi di ciascuna attività che riprendiamo o iniziamo considerando i tempi ed i metodi più sicuri per affrontare le varie attività lavorative e non solo. Continua la lettura di A ciascuno il suo

IL PERICOLO DIETRO L’ANGOLO

Risale a pochi giorni fa l’ultimo tragico incidente in un cantiere stradale per la realizzazione di un tratto di fognatura a Desio, una porzione di terreno ha ceduto e l’operaio è precipitato. Con l’obiettivo di eliminare circostanze simili, è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.37 del 13 febbraio 2019 il decreto del Ministero del Lavoro del 22 gennaio 2019 Individuazione della procedura di revisione, integrazione e apposizione della segnaletica stradale destinata alle attività lavorative che si svolgono in presenza di traffico veicolare. Continua la lettura di IL PERICOLO DIETRO L’ANGOLO

L’AGO DELLA BILANCIA

Piano quarto di una palazzina di inizio ‘900, senza balconi e con una scala interna dotata di corrimano, una balaustra di cm 75 da cui, fin dal 2015 è “vietato sporgersi” come indica il cartello. Anche involontariamente, anche solo per afferrare qualcosa che sta cadendo, anche solo per vedere se sta arrivando qualcuno…. È vietato sporgersi, sempre, in ogni caso, fin dal 2015 da quando quella balaustra del Tribunale di Milano fu dichiarata pericolosa. Continua la lettura di L’AGO DELLA BILANCIA

25 anni di lavoro congiunto

logo_25_     L’EU-OSHA avvia le celebrazioni per il suo 25° anniversario, ripercorrendo i primi anni di vita dell’Agenzia e le tappe principali raggiunte in materia di salute e sicurezza sul lavoro (SSL) all’interno dell’UE.

La Romania ospita la presidenza del Consiglio dell’UE

rom_presid         Il 1° gennaio 2019 la Romania assume la presidenza del Consiglio che, fino al 31 dicembre era dell’Austria. La Romania ospita il primo mandato di un nuovo trio di presidenza, seguito dalla Finlandia e dalla Croazia. Tra le priorità della presidenza rumena si annoverano innovazione, cooperazione e diritti sociali, nonché la promozione della giustizia sociale e della tolleranza.